Microsoft

Microsoft inizierà a vendere prodotti presso i suoi “Experience Center” a Londra, New York e Sydney a partire dal mese prossimo.


Come riporta The Verge, Microsoft sta tornando a vendere prodotti nei negozi fisici. Il gigante del software inizierà a vendere prodotti presso i suoi “Experience Center” a Londra, New York e Sydney il mese prossimo. Alcuni prodotti dell’azienda saranno disponibili il 1° luglio, ma la carenza globale di chip influenzerà ciò che è disponibile per l’acquisto.

Le console Xbox Series X/S non saranno disponibili inizialmente, situazione che si protrarrà fino a quando le scorte di questi dispositivi non miglioreranno in modo da soddisfare la domanda. Saranno invece disponibili altri prodotti relativi a Xbox, oltre ai dispositivi Surface e agli abbonamenti Microsoft 365.

“I nostri Experience Center sono stati creati per fornire ai clienti un modo per provare i nostri prodotti di persona“, ha affermato Travis Walter, responsabile dei negozi al dettaglio di Microsoft, in una dichiarazione a The Verge. “Utilizziamo questi spazi per testare e sperimentare e continuiamo a evolvere l’esperienza in base al feedback dei clienti. A partire dal 1° luglio, i clienti potranno acquistare prodotti Microsoft selezionati nelle sedi di New York, Londra e Sydney“.

Microsoft ha chiuso definitivamente i suoi negozi al dettaglio negli Stati Uniti e in tutto il mondo lo scorso anno, poco dopo l’inizio della pandemia. L’azienda ha spostato i dipendenti in aree che aiutano a vendere, formare e supportare i clienti aziendali del brand.

Questa mossa non segnala un ritorno dei negozi al dettaglio di Microsoft. Microsoft ha utilizzato le sue quattro sedi di Experience Center per ospitare clienti aziendali e la possibilità di acquistare articoli è principalmente rivolta a coloro che visitano questi spazi.

Di Redazione

Federico Morgantini Editore