chip shortage, semiconduttori, Nissan, intelligenza artificiale

Lo stabilimento Nissan di Aguascalientas sarà chiuso per sette giorni a giugno. Lo stabilimento 2 della stessa struttura chiuderà per un giorno.


La casa automobilistica Nissan effettuerà interruzioni temporanee del lavoro in tre stabilimenti messicani a giugno a causa degli adeguamenti di produzione necessari per gestire la carenza di semiconduttori.

Come riporta Reuters, lo stabilimento Nissan di Aguascalientas sarà chiuso per sette giorni a giugno, mentre lo stabilimento 2 della stessa struttura chiuderà per un giorno. La società non ha fornito dettagli su quali giorni.

Nel frattempo, la società ha affermato che il suo impianto CIVAC nello stato di Morelos interromperà temporaneamente le operazioni per sette giorni a giugno.

Continueremo ad apportare modifiche al nostro processo di produzione al fine di ridurre al minimo gli impatti sull’industria automobilistica sia a livello locale che globale“, ha affermato la società in una breve dichiarazione a Reuters, aggiungendo che lavorerà per recuperare la produzione persa.

L’impianto 1 di Aguacalientes assembla i modelli Versa, Kicks e March di Nissan, l’impianto 2 assembla il Sentra, mentre l’impianto CIVAC produce camioncini incluso il Frontier.

Durante i primi quattro mesi di quest’anno, Nissan è stata il secondo più grande assemblatore di auto del Messico dopo General Motors, secondo i dati dell’agenzia nazionale di statistica INEGI.

La carenza globale di chip semiconduttori potrebbe durare da tre a sei mesi: è quanto ha dichiarato l’amministratore delegato di Logitech Bracken Darrell al quotidiano svizzero Finanz und Wirtschaft.

Come altri abbiamo sentito le carenze, ma siamo stati in grado di attutirle bene“, ha detto Darrell in un articolo. “Ci vuole tempo per aumentare la produzione, ma nel frattempo anche i prezzi si sono adeguati“.

Di Redazione

Federico Morgantini Editore